HARDWARE UPGRADE

Automobili Estrema, la prima Fulminea sarà con livrea giallo-blu. Il ricavato in beneficienza per Ucraina e Russia.

In queste ore dove l’attenzione mondiale è tutta sul conflitto in Ucraina, si stanno moltiplicando anche le iniziative benefiche. Nella giornata di ieri anche Automobili Estrema ha annunciato un suo progetto, lo scopriamo direttamente dalle parole del suo fondatore Gianfranco Pizzuto.
La prima hypercar elettrica dell’azienda, la futuristica Fulminea, dovrebbe entrare in produzione entro l’ultimo trimestre del 2023, e Pizzuto ha annunciato che la prima unità realizzata sarà con livrea giallo-blu dedicata all’Ucraina.
Il ricavato, che salvo modifiche dovrebbe aggirarsi intorno ai 2 milioni di euro, verrà interamente devoluto in beneficienza, ma anche in questo caso le idee di Pizzuto si differenziano dal solito panorama. Citando le sue parole, gli uomini di Estrema sono “favorevoli all’amicizia e alla fratellanza tra tutte le Nazioni e condanniamo fermamente ogni tipo di violenza“, e pertanto il ricavato della vendita della prima Fulminea verrà diviso in parti uguali, per due progetti, uno in Ucraina e uno in Russia.
L’idea è di considerare anche il popolo russo come vittima della situazione. In Ucraina si studierà un progetto per ricostruire scuole e ospedali eventualmente danneggiati dai bombardamenti. In Russia invece si sosterrà un vecchio pallino di Pizzuto, ovvero il Pleistocene Park. Si tratta di un’area in Siberia, dove si sta tentando la reintroduzione degli animali da steppa, così da ricreare un antico ecosistema, che permetterebbe di rallentare lo scongelamento del permafrost.
Trovate tutte le informazioni su pleistocenepark.ru, mentre su fulminea.com potete scoprire tutto su Automobili Estrema.

Relevant

Menu